Home    Print    Bookmark
Autocertificazione PDF Stampa

L'autocertificazione (L.445/2000) (dichiarazione sostitutiva di certificazione) consiste in una dichiarazione in carta semplice firmata dall'interessato che sostituisce i certificati anagrafici da presentarsi alla Pubblica Amministrazione o ai gestori di pubblico servizio.

Le dichiarazioni d'autocertificazione non sono soggette né all'autentica della firma né all'imposta di bollo e la responsabilità dell'atto è a carico del dichiarante. L'autodichiarazione può essere anche inviata via posta o fax, o consegnata da un'altra persona.
L'autocertirficazione è definitiva e ha la stessa validità del certificato e dell'atto che sostituisce.

Chi può fare l'autocertificazione

  • I cittadini italiani;
  • I cittadini dell'Unione Europea;
  • I cittadini extra-comunitari, regolarmente soggiornanti in Italia e iscritti all'anagrafe comunale. limitatamente ai dati verificabili presso le Pubbliche Amministrazioni italiane.

Chi deve e chi può accettarla
Tutte le Amministrazione Pubbliche (comprese Scuole, Università, Motorizzazione Civile, Comuni) e i gestori di pubblici servizi nei rapporti con l'utenza, sono obbligati ad accettare l'autocertificazione. I privati (ad esempio banche, assicurazioni, etc.), possono accettare l'autocertificazione ma non sono obbligati a farlo.

Quando non si può ricorrere all'autocertificazione
Le autocertificazioni non sono previste se rivolte all'autorità giudiziaria nell'espletamento delle funzioni giurisdizionali.

Cosa si può autocertificare
Dati anagrafici e di Stato Civile:
Data e luogo di nascita, residenza, cittadinanza, godimento diritti politici, stati di celibe/nubile, coniugato/a, vedovo/a, separato o divorziato, composizione della famiglia anagrafica, esistenza in vita, nascita del figlio/a, decesso del coniuge, dell'ascendente o discendente, tutti i dati contenuti nel registro di stato civile (ad esempio maternità, paternità, separazione o comunione di beni).

Titoli di studio, qualifiche professionali:
Qualifica professionale posseduta, esami sostenuti, titolo di studio, di specializzazione, di abilitazione, di formazione, di aggiornamento, di qualificazione tecnica.

Situazione reddituale, economica e fiscale:
Reddito, situazione economica (anche ai fini della concessione di benefici e vantaggi di qualsiasi tipo previsti da leggi speciali), assolvimento di specifici obblighi contributivi con l'indicazione dell'ammontare corrisposto o del tributo assolto, possesso e numero di codice fiscale e della partita IVA e di qualsiasi dato presente nell'archivio dell'anagrafe tributaria e inerente al dichiarante, carico familiare.

Posizione giuridica:
Qualità di legale rappresentante di persone fisiche o giuridiche, di tutore, di curatore e simili, non aver riportato condanne penali, non trovarsi in stato di liquidazione o difallimento e non aver presentato domanda di concordato, non essere destinatario di provvedimenti iscritti nel casellario giudiziale, non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimeti penali.

Altri dati:
Iscrizione in albi o elenchi tenuti dalla pubblica amministrazione, iscrizione presso associazioni o formazioni sociali, posizioni relative all'adempimento degli obblighi militari, posizione agli effetti degli obblighi militari, appartenenze a ordini professionali, stato di disoccupazione, qualità di pensionato e categoria di pensione, qualità di studente o di casalinga.

 
< Prec.
AMMINISTRAZIONE
Sindaco
Giunta
Consiglio
Segretario Comunale
Statuto Comunale
Tariffe e Diritti Segreteria
UFFICI
Ambiente
Biblioteca
Commercio
Cultura
Economato
Informagiovani
Lavori pubblici
Organigramma
Personale
Polizia Locale
Protocollo
Ragioneria
Segreteria
Servizi Demografici
Servizi Informativi
Servizi Scolastici
Servizi Sociali
Sport
Tributi
Urbanistica
CITTA'
Cenni storici
Le chiese di Casalmaggiore
Le Piazze di Casalmaggiore
Teatro Comunale
Museo Diotti
Museo del Bijou
Scuola Bottoli
Il Parco Golena del Po
L'Argine Maestro
A cura dell'Ufficio Comunicazione - Comune di Casalmaggiore © 2007
// //